Nell’era ditale i meccanismi umani non cambiano, anzi, probabilmente il web, con la sua complessità e i suoi meccanismi non fa che amplificare, è un’enorme cassa di risonanza.

Per questo è necessario, sia per le aziende che per i privati se non controllarla, almeno, dare un piccolo sguardo alla propria reputazione on-line.

Pensate che le grosse aziende possono avere al loro interno una divisione o delegare esternamente, di team di ricerca  per capire se ci si possa fidare dei propri fornitori. Stessa cosa avviene per il privato che decida di fare un colloquio.

Quali strumenti utilizzano?

Certamente come strumento base possiamo citare il famoso Google Alert, ma oggi vediamo un ancora più interessante mezzo che nasce proprio per avere un occhio critico sulle aziende brandmentions, pochi secondi bastano per avere un quadro completo. L’importanza di valutare la propria reputazione sul web è strettamente connessa alla crescita della propria azienda, per questo è opportuno non restare spiazzati ma monitorare, monitorare, monitorare!