Cos’è il Proximity Marketing (Marketing di prossimità)

Alla base del proximity marketing c’è la geolocalizzazione dei clienti per la vendita di prodotti e servizi.

È necessario quindi che i potenziali clienti dispongano di uno smartphone con tecnologie di localizzazione come per esempio il Gps o la triangolazione cellulare o anche, in alcuni casi, Bluetooth e WiFi.

Si tratta di una forma super targettizzata di marketing che permette alle aziende e ai negozi di mostrare promozioni e prodotti all’interno di un’area specificatamente localizzata, come può essere un singolo quartiere, uno specifico negozio o una specifica area intorno ad uno specifico negozio. Con questo tipo di localizzazione è possibile personalizzare in modo specifico l’adv, così come ottenere una traccia dettagliata e specifica dei dati per poter rendere le campagne marketing e adv sempre più effettive e personalizzate.

Chi può usufruire del Proximity Marketing?

Il Proximity Marketing può essere utilizzato sia dai grandi rivenditori che dai piccoli esercenti. Per esempio, un negozio all’interno di un centro commerciale può utilizzare il Marketing di prossimità per mostrare annunci a potenziali clienti all’interno dell’edificio.

Potrebbe essere l’asso nella manica di agenzie immobiliari che con il Marketing di prossimità potrebbero mostrare ads di case o edifici a coloro che ne sono in cerca quando passano vicino a uno spazio in vendita. Così come enti di beneficenza potrebbero usare questo tipo di marketing per ottenere donazioni da persone che si trovano in particolari località.

Molto utile potrebbe rivelarsi per il comparto turistico che potrebbe sfruttare il Marketing di prossimità per mostrare annunci di eventi o offerte in relazione a determinate destinazioni così come alloggi, attrazioni particolari o luoghi utili (es: i noleggi auto).

Come le compagnie usano il Proximity marketing?

• Ovviamente per le vendite, mostrando ai clienti, o potenziali clienti, offerte personalizzate e sconti.
• Per fare retargeting, inviando promozioni e sconti ai clienti che hanno non hanno effettuato acquisti e se ne sono appena andati dal negozio.
Loyalty, inviando coupon sconto per far tornare chi ha già acquistato.
• Analizzare la Customer Behavior, imparando quante volte un cliente ha visitato determinati luoghi e quanto tempo è durata la sua visita (per esempio all’interno di un centro commerciale o supermercato)
• Per l’indoor navigation, guidando il cliente all’interno del centro commerciale, dell’aeroporto, dello stadio o addirittura di una intera città
• Per creare caccia al tesoro, quindi per la gamification della customer experience.

Quali sono i tipi di Proximity Marketing

Bluetooth Proximity Marketing
Il Bluetooth proximity marketing (o beacon marketing) si affida all’utilizzo di beacons (piccoli device che ricevono dati di localizzazione dai vicini Bluetooth) posizionati all’interno di un negozio o edificio che comunicano, attraverso segnali a raggio corto, con le app installate sugli smartphone degli avventori, inviando a questi ultimi promozioni o comunicazioni rilevanti riguardo ai prodotti.

WiFi Proximity Marketing
Oltre ad essere un motivo per far entrare maggiori avventori e tenerli nel negozio più a lungo, offrire il WiFi gratuito può essere utile all’esercente anche per il Proximity marketing, per esempio inviando coupon una volta usciti o, sempre sfruttando l’offerta della connessione gratuita, richiedere l’email per poi attivare anche l’email marketing in futuro.

RFID/NFC Proximity Marketing
La comunicazione di prossimità, NFC (Near field communication) e l’identificazione a radiofrequenza RFID (radio-frequency identification) sono due tecnologie presenti negli smartphone che possono supportare il Proximity marketing. Infatti per sfruttare queste due tecnologie nel marketing di prossimità basta avere dei trasmettitori (come per esempio dei barcodes) attaccati ai prodotti, per esempio, in offerta. Non richiedono WiFi e le informazioni si trasmettono wireless.
Proximity Marketing attraverso GPS
Il marketing di prossimità si riferisce al geo-targeting e al geo-marketing e ovviamente utilizza dati di geo localizzazione presi dai gps degli smartphone

Quello che tutti queste soluzioni hanno in comune è il fatto di poter raggiungere i clienti nel luogo esatto in cui si trovano con promozioni relative ai loro interessi e al luogo in cui si trovano.

di Giulia Ricci
Data: 16 Agosto 2021
Via III Settembre, 89
47891, Dogana (RSM)
Rep. di San Marino
C.O.E. SM 28459

SOCIAL FEED

Studio 99 Web Agency San Marino
5.0
Based on 23 reviews
powered by Google
Alessandro Cervesato
Alessandro Cervesato
13:29 29 Oct 20
Bravissimi e disponibilissimi
Guarda tutte le recensioni
Questo sito utilizza i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Leggi la Cookie Policy per approfondimenti.
crossmenu
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram