Google investe in Europa e lo fa per colmare quella che pare essere una carenza digitale rilevante in Europa. I dati attuali attestano che il divario tra le competenze digitali tra l’Europa e gli USA sono talmente elevate da portare nel campo dell’ITC un milione di lavoratori senza lavoro nel 2020.

Il primo investimento di Google parte dalla Germania in cui l’azienda di media Bertelsmann e il provider di e-learning Udacity si sono uniti per far fronte a questa gap sulle competenze digitali, il progetto parte dalla programmazione dei dispositivi mobile.

Secondo uno studio di Stackoverflow del 2015, il 42% degli sviluppatori sono autodidatti per questo pare essere una grossa opportunità quella offerta dal colosso. Android, inoltre, è in cima alla lista dei sistemi operativi che gli sviluppatori vogliono imparare a programmare.

Per farne richiesta per il corso basic o per quello avanzato è possibile candidarsi a questo link

In Italia, è attivo invece il progetto Crescere in digitale – promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e attuato da Unioncamere in partnership con Google, un progetto rivolto agli iscritti a Garanzia Giovani e che prende il nome di Crescere in Digitale, che punta a rafforzare l’occupazione dei giovani italiani e a favorire la digitalizzazione delle PMI.