Universo Facebook - Il futuro sarà nella conversazione

Anche quest'anno la conferenza F8, evento annuale più atteso per gli sviluppatori informatici appassionati di Facebook ci ha dato importanti novità. La conversazione diventerà il centro del mondo Facebook, con una maggiore concentrazione alla vita “privata”, percorso intrapreso già negli anni passati!

Secondo DataMediaHub, nell’ultimo mese proprio l'account del fondatore Zuckerberg ha quadruplicato il numero medio di post sul social network, passando da 2 a 8 a settimana, e la scelta è quella di concentrare il tutto sulla sua vita personale. Gli addetti al settore non possono che leggere un piccolo-grande indizio di quanto Facebook stia cercando di cambiare le proprie dinamiche con una tensione maggiore verso la dimensione privata. Un processo non dirompente ma graduale. Non ci stupisce, poiché tale strategia è ormai parte parte di un piano piuttosto evidente e già presentato da Zuckerberg due o tre anni fa.

Siamo ormai abituati a sentire parlare di Facebook per il suo impegno a contrastare le fake news, ma quanto è emerso nel corso della F8 ha una natura certamente più curiosa ed interessante, si è infatti parlato della realtà aumentata all'interno delle chat!

Scopriamo insieme le ultime novità presentate:

Le novità in materia di chat

D'obbligo è come punto di partenza è il mondo WhatsApp. L’F8 ha svelato nuove funzionalità di WhatsApp Business utili a rendere più facile la comunicazione tra aziende e clienti.
Se vi state chiedendo come eccovi accontentati! Sarà presente una nuova configurazione rapida che renderà operativa in pochi minuti un’azienda che vuole aderire al servizio. Sarà possibile, inoltre, inviare ai clienti più messaggi e meglio programmati, che non sono i soliti reminder; è sarà integrato di funzionalità messaggistica precompilata per facilitare l'utente che inizia la conversazione.
Passiamo a Messenger, che presto gli utenti potranno usare per conversare con un’azienda semplicemente attraverso il Facebook Login Connect, un po’ come già avviene quando bisogna registrarsi su un nuovo sito e non si ha voglia di creare nuove credenziali. Ma non dimentichiamo Instagram, dove il 90% degli iscritti segue almeno un brand e su cui moltissimi chattano! Siamo lieti di annunciarvi che finalmente le Api di Messenger saranno integrate anche con questa piattaforma e messe a disposizione di qualunque sviluppatore. Significa che, come già avviene su Facebook e auspicato dai marketer, gli utenti potranno scambiare messaggi con bot legati ad account aziendali.

La realtà aumentata

Arriviamo finalmente all'argomento più curioso che stavate aspettando!

Nel 2016 Facebook ha lanciato Spark Ar, una propria piattaforma informatica dedicata alla realtà aumentata. Se per intenderci uno sviluppatore vuole creare un’effetto per la fotocamera, come quelli che distorcono la fisionomia del viso o aggiungono oggetti virtuali tipo occhiali e orecchie da animali, lo fa con Spark Ar. Ecco, quello che vale per la fotocamera a breve varrà anche per le videochiamate su Messenger e Instagram. L'obiettivo è rendere più divertenti le videocall forse un po’ tristi a cui i lockdown ci hanno abituato, insomma, ci sarà da divertirsi!
Che cosa accomuna allora WhatsApp e gli effetti per la fotocamera? Qual è il nesso tra il Login Connect per Messenger e le videochiamate con l’aggiunta di oggetti effimeri? Che c’entra la chat con la realtà aumentata? La risposta è che i due protagonisti della F8 recitano all’interno di uno stesso film, che si chiama conversazione. Ed è proprio questo film che il regista, Mark Zuckerberg, aveva chiaramente dichiarato di voler girare. Lo stesso di cui, per intenderci, fa parte addirittura il recente annuncio di uno strumento per le dirette audio sul modello di Clubhouse.

I contenuti sono su qualunque piattaforma, ma c’è una cosa che rende Facebook diversa dalle altre: la socialità, perché è l’unica ad averla sviluppata in maniera tanto diffusa e pervasiva. Se Facebook o Instagram diventassero un deposito di contenuti, un po’ alla YouTube, perderebbero ciò che le rende uniche. La socialità è ciò che attrae gli utenti, ovvero ciò che porta denaro e ciò che l’azienda deve costantemente alimentare. E la socialità si basa proprio sulla conversazione. Ecco perchè possiamo dire che oggi più che mai sarà la conversazione il centro dell'universo Facebook.
Zuckerberg ha finalmente dimostrato come i 14 miliardi di dollari spesi nel 2014 per l’acquisizione dell’app di messaggistica possono essere messi a frutto. Per anni gli utenti hanno conversato tra loro, la cosa ha funzionato e ora sono pronti per farlo con dei bot senza i problemi e le ritrosie che ci sarebbero state un tempo.

Le novità della F8 ci mostrano chiaramente che siamo entrati nell’era della conversazione permanente, su cui Facebook ha per il momento un dominio praticamente incontrastato. Per i brand sarà un servizio utile, per il colosso una miniera di dati che allenerà i suoi servizi, rendendoli più efficienti.

di Nicoletta Nicolini
Data: 8 Giugno 2021
Via III Settembre, 89
47891, Dogana (RSM)
Rep. di San Marino
C.O.E. SM 28459

SOCIAL FEED

Studio 99 Web Agency San Marino
5.0
Based on 23 reviews
powered by Google
Alessandro Cervesato
Alessandro Cervesato
13:29 29 Oct 20
Bravissimi e disponibilissimi
Guarda tutte le recensioni
Questo sito utilizza i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Leggi la Cookie Policy per approfondimenti.
crossmenu
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram